lunedì 19 marzo 2007

La trippa con radicchio tardivo dell'Osteria la Zucca di Venezia



di Cucurbitra Serenissima.

Iniziare con leggero soffritto di scalogno, sedano, carota;

aggiungere 500g di trippa già cotta, i vari tipi mescolati, quindi un bicchiere di vino rosso.

E' necessaria un’ora di cottura lenta.

A fine cottura, unire mezzo cespo di radicchio tardivo di Treviso a piccoli pezzi.

Servire con la polenta.




Esecuzione di Nunchesto Bibendum che ha mangiato questo piatto all'osteria La Zucca di Venezia, e ritenendo fosse la migliore trippa mai mangiata, ottenne con lusinghe la ricetta dalla cuoca; Nunchesto ha accostato alla trippa della polenta appena fatta.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...