lunedì 13 aprile 2009

Schiava bianca e riso pilaf. Con Jean-Jules-Antoine Lecomte de Nouy


Da Artemisia, semplicemente una procedura - base.

In largo tegame, due tazze (250g) di riso basmati, far intridere il riso in poco grasso, olio o burro; aggiungere tre tazze di liquido bollente, dal brodo di carne alla semplice acqua, aggiungere se occorre un pizzico di sale.

Mescolare, coperchiare e lasciare in pace, regolando il fuoco in modo che sia basso, per 12’. Poscia controllare: se l’acqua è tutta assorbita e compaiono qua e lè dei piccoli fori di evaporazione, è ora di spegnere.

Mescolare, aggiungere una noce di burro, ri-mescolare. Lasciar riposare sotto coperchio 10’, servire.

Il pilaf si presta ad essere riscaldato.

***

Con le nocciole nel menu di  Marzo 2013. Pranzo pasquale per tre


***

Con germogli d'aglio e pepe rosa  per Marzo 2011. La cena dei limoni confit.



***

Jean-Jules-Antoine Lecomte de Nouy
(Parigi 1842- Parigi 1923)

Cattolico, conservatore, viaggiatore (Egitto, Grecia, Turchia); Said doveva averlo ben in mente scrivendo Orientalismo.

La schiava bianca

Da wikipedia

2 commenti:

Anonimo ha detto...

si sta fumando una sigaretta!!!
pom.

Artemisia Comina ha detto...

eh, già.....

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...