lunedì 27 giugno 2011

Giugno. Celebriamo formaggi sul terrazzo






Giugno 2011. Celebriamo formaggi sul terrazzo, quest'anno molto accogliente per delicati e desiderati spifferi, perfino colmi di profumo di uno stellare gelsomino, in un'estate romana che non dispiega ancora la sua afosa ferocia. Cucina e forno non sono ardente penitenza, se il secondo è lasciato solo con i suoi calori mentre tu vai in un altro piano della casa a scrivere in compagnia di una sveglia fidata, che standoti alle costole con la sua tromba ti salverà dalle carbonizzazioni. Cucina con fuoco e fiamme domate, ma anche il soccorso di un gran piatto di Formaggi che declinano la setosità della capra in vari stati e modi di maturazione e affinaggi. Un toccazzo di mucca stagionata e pepata introduceva differenti note, con contrappunto tosto e saporitissimo. Insieme due Gelatine, una delicatissima di moscato e una decisissima e forte di aceto balsamico; poi una Composta di cipolle dolce e vagamente agretta al contempo. Pani, un Lariano e un Pane maison di grano saraceno, cumino e senape, sapido, aromatico, tosto, compatto, apprezzatissimo. Nel forno, una Teglia di tagliolini all'uovo con melanzane e mozzarella, una parmigiana con la pasta. Poi Crostata di brisée alle erbe del terrazzo, con merluzzo al vapore, acciughe, capperi, timo, coronata di pomodorini caramellati; piaciuta assai: gli elementi legavano. Tartellette con la stessa brisée e pecorino di Osilo. Dolce con le susine e coulis di fragole non memorabile, e un buon Gelato di frutta fantasioso nell'assortimento portato dagli ospiti. Vini? Un Soave Pieropan Calvarino 2009, al quale con il timballo si è aggiunto un rosso, lo Château Labégorce-Zédé Margaux 2006 che Nunchesto tendeva a guardare amorevolmente.







Tagliolini all'uovo gratinati con melanzane, parmigiano, mozzarella

Formaggi di capra, quasi tutti, tranne un Pont l'evêque, di Beppe e i suoi formaggi; fatti in Piemonte nel solco della scuola francese.

Formaggio di mucca al pepe, stagionato.

Gelatine, di moscato e di aceto balsamicocomposta di cipolle.

Pane di Lariano (lo amo sempre meno, ma questo c'è nell'area casereccio sempre più inconsistente)

Pane maison fatto con questa procedura usando farina integrale, farina00, farina di grano saraceno, semi di cumino e di senape

 Crostata con brisée alle erbe del terrazzo, con merluzzo al vapore condito con acciughe, capperi, olio e.v. d'oliva e timo coronata di pomodorini caramellati;

Tartellette con la stessa brisée e un composto di pecorino fuso spalmabile di Osilo appena addolcito da una goccia di yogurt intero.

Dolce con le susine e coulis di fragole

Gelato di frutta






2 commenti:

salamander ha detto...

ieri anche io ho celebrato i formaggi :))))

cuocaingiardino ha detto...

la sveglia che ti segue è un'immagine dleiziosa;
io incorro spesso nello stesso rischio che a volte tra un piano e l'altro di casa si materializza in una fitto e persistente fumo grigio...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...