mercoledì 3 aprile 2013

Ragù bolognese.



Da Artemisia dopo meditazioni (ricetta dell'Accademia della cucina italiana, quella delle Simili)

4 tazze da tè di carota, sedano e cipolla triturati e cotti in padella in poco olio d'oliva per 10'.

200g di pancetta tesa tagliata a julienne rosolata in altra padella con un cucchiaio di olio d'oliva fino a quando non è trasparente e leggermente dorata; aggiungere 4 salsicce spellate, farle rosolare sgranandole; aggiungere 1kg e mezzo di manzo triturato, fare come con le salsicce. Sfumare con un bicchiere di vino bianco.

Quando odori e carni sono stufati e rosolati, riunire il tutto in un tegame di coccio.

Salare, pepare con pepe nero appena macinato. Aggiungere una spruzzata di concentrato, 500g di pelati e 500g di brodo.

Far cuocere a fuoco lento coperto e pippiolando per tre ore.

Aggiungere 200g di panna fresca. Far cuocere per un'altra mezz'ora.

Nel menu di  Aprile. Una pasquetta in casa 


2 commenti:

la belle auberge ha detto...

Come ti e' sembrato? migliore o peggiore di quello che fai abitualmente?

artemisia comina ha detto...

uhm uhm, abitualmente non ne faccio alcuno :) era buono. Come trovo buono quello fatto con l'agnello (recentemente per il timballo di scrippelle), e pure quello cosidetto speziato, che forse è il più frequentemente ammannito; ma c'è anche il napoletano, e i vari ragù che poi invece della carne triturata faccio con dadolini...Mi piacciono, e mi piace provare.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...