domenica 7 settembre 2014

Spritz



Abbiamo parlato di spritz, qui e qui, ma se si cerca una ricetta, non c'è; la metto.

Cos’è lo spritz? Una parte di vino bianco e una di acqua. Dicono che tutto parta dagli austriaci, che allungavano il vino locale. Poi sono iniziate le appropriazioni e le precisazioni da parte dei veneti. L’acqua è meglio che sia frizzante, o che sia uno spruzzo di seltz. Le versioni sono molto varie, e al vino e all’acqua si è aggiunto un amaro.

Nunchesto dice: una parte di vino bianco ottimo, e due di bitter Campari. Si può optare per il più lieve Aperol, o al contrario, per i più ‘mbriagoni, per il Fernet, ma questa è opzione rara. Queste alcune varianti; ma sappiate che si sperimenta assai. Infine uno spruzzo di seltz e buccia di limone.

Qui lo spritz ha accompagnato  in modo bizzarro uno spuntino fatto di ravioli del plin al tartufo e salame al barolo. 








1 commento:

Carmine Volpe ha detto...

un bello spritz ogni tanto ci vuole

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...