giovedì 31 marzo 2016

Vellutata di finocchio e zucca.



Di Artemisia

Una scemenza ben riuscita, per puro caso: ovvero, avevo una tazzina di crema di zucca e un finocchio. Tra i due fu fatto un matrimonio di convenienza (li sto rivalutando, in generale; le coppie malriuscite e benriuscite saranno state tante quanto quelle nate dall'amor). Il matrimonio avvenne nel seguente modo:

Un polputo finocchio fu pulito, fatto a pezzi e messo a lessare con poca acqua e sale.

Quando fu tenero, si aggiunse la crema di zucca e un vasetto di yogurt intero e tutto fu scaldato a puntino; poi si aggiunsero una noce di burro e due pugni di parmigiano grattugiato; ogni cosa fu aggiustata di sale e frullata finissimamente, fino a vera vellutata.

La congiunzione finocchio - zucca in queste proporzioni: tre a uno, si rivelò un'ottima idea: il sapore del primo si stemperava nella seconda senza perdersi del tutto. 

Sul tavolo di  Marzo 2016. Lo spuntino dalle molte farfalle



Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...