giovedì 10 maggio 2007

Pollo allo zenzero e arancia, con o senza lamponi



di Artemisia Comina

Trattasi di petto di pollo, o tacchino, a fette ben battute, rapidamente passate nella farina, poi gettate in padella dove avete messo una congiunzione di burro e olio, appena rosolate, quindi innaffiate di arancia densa di abbondante zenzero grattugiato. Rapidità, prestità, abbandono degli ospiti di breve durata.


Artemisia venne invitata a pranzo da un amico che mai pensava avrebbe potuto allestire un pasto; quello se la cavò egregiamente, proponendole del petto di pollo allo zenzero e arancia.

Per sei persone:

Infarinare 600g di petto di pollo (o tacchino) tagliato a fettine sottili.

Mettere poco burro e poco olio d'oliva in una padella larga che permetta di sovrapporre poco o nulla le fette, rosolarvele appena; continueranno la cottura, in ogni caso breve, bagnate con il succo d'arancia.

Versarvi sopra il succo di quattro arance, in cui é stato grattugiato dello zenzero fresco  (mezzo etto ogni due persone).

Sale e pepe nero macinato al momento.

Finire con cottura rapida, su fuoco vivo.

Nel menu di Dicembre 2004. Una piccola cena di soli quattro piatti molto domestici


Nota: si possono preparare prima le fette infarinate e il succo con zenzero. Lo zenzero, secondo l'estro e gli strumenti, lo grattugerete o lo affetterete finemente con tutta la buccia. Una variazione: aggiungere al succo un po' di buccia d'arancia grattugiata.

Si può accompagnare con un puré di mele (mele a tocchetti in pentola con un po' di succo di limone, fuoco basso, finchè non sono disposte a disfarsi).


***

Aggiornamento giugno 2017

Questo piatto semplice e buono è stato rifatto innumerevoli volte.


***

Aggiornamento Ottobre 2017

Nel menu di  Novembre 2017. Un amico romano diventa veneto
 


Tutto uguale, con aggiunta, fuori dal fuoco, di lamponi, che non solo contribuiscono con il loro colore, ma anche con la loro fresca acidità.




Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...