giovedì 10 maggio 2007

Pollo allo zenzero e arancia



di Artemisia Comina

Una ricetta inventata da me molti anni fa, e da chissà quanti altri, in altri momenti del mondo. Trattasi di petto di pollo, o tacchino, a fette ben battute, rapidamente passate nella farina, poi gettate in padella dove avete messo una congiunzione di burro e olio, appena rosolate, quindi innaffiate di arancia densa di abbondante zenzero grattugiato. Rapidità, prestità, abbandono degli ospiti di breve durata.


Artemisia venne invitata a pranzo da un amico che mai pensava avrebbe potuto allestire un pasto; quello se la cavò egregiamente, proponendole del petto di pollo allo zenzero e arancia.

Per sei persone:

Infarinare 600g di petto di pollo (o tacchino) tagliato a fettine sottili.

Mettere poco burro e poco olio d'oliva in una padella larga che permetta di sovrapporre poco o nulla le fette, rosolarvele appena; continueranno la cottura, in ogni caso breve, bagnate con il succo d'arancia.

Versarvi sopra il succo di quattro arance, in cui é stato grattugiato dello zenzero fresco  (mezzo etto ogni due persone).

Sale e pepe nero macinato al momento.

Finire con cottura rapida, su fuoco vivo.


Nota: si possono preparare prima le fette infarinate e il succo con zenzero. Lo zenzero, secondo l'estro e gli strumenti, lo grattugerete o lo affetterete finemente con tutta la buccia. Una variazione: aggiungere al succo un po' di buccia d'arancia grattugiata.

Si può accompagnare con un puré di mele (mele a tocchetti in pentola con un po' di succo di limone, fuoco basso, finchè non sono disposte a disfarsi).


***

Aggiornamento giugno 2017

Questo piatto semplice e buono è stato rifatto innumerevoli volte.



Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...