venerdì 22 novembre 2013

Involtini di cavolo con mele e prugne

 

Artemisia fa con qualche piccola modifica una ricetta di un'amica che gliela offrì: Paola A.

Per quattro persone.

Occorrono delle foglie di cavolo sbollentate velocemente in acqua bollente salata, stese su uno strofinaccio ad asciugare, private con cura dela costa; un piccolo cavolo, di quelli con le foglie non troppo aderenti o non le caverete senza romperle.

Poi della carne di manzo e maiale tritata (400g) che condirete con sale, pepe appena macinato, parmigiano, erbette, un piccolo spicchio d'aglio ridotto in crema, una fetta di pane senza crosta ammollata in acqua e strizzata;

Poi 3 mele non farinose sbucciate, tagliate in fette spesse, bagnate in succo di limone e delle prugne secche snocciolate.

Poggiate una quenelle di carne tritata su una foglia, avvolgetela per bene, poggiate l'involtino in una padella larga dove avete messo un velo di olio d'oliva sul fondo. Procedete con tutti gli involtini così.

Fuoco medio; aspettare che gli involtini si rassodino prima di girarli delicatamente o si svestono. Se necessario aggiungere un filo d'acqua. Sale e pepe appena macinato.

Dopo un quarto d'ora, aggiungete le mele a fette (non devono cuocere troppo, occhio! lasciatele sode, quelle della foto sono forse troppo tenere) e le prugne. Dopo 10', spegnere.

Servire facendo "corone" di involtini, mele, prugne, in un ampio piatto. Versarvi su il sughetto rimasto in padella.

Nota: può convenire cavar via gli involtini e poi mettere mele e prugne; quindi riunire tutto nel piatto di portata, allora fate andare gli involtini per 25'.  Il piatto della foto è per sei e le quantità sono state aumentate in proporzione. Accompagamento: un purè di verza e cavolfiore, un cake speziato alla marmellata d'arance (mai si ebbe paura del dolce-salato su questa tavola).




5 commenti:

Anonimo ha detto...

artemisiu' ma cos'è quel piatto bellissimo! sembra un cialdone di pasta di pane, un piadina, una tortilla! che bellezza di piatti e di stoviglie! sempre.
raffaella

artemisia comina ha detto...

piatto giappo :)

acquaviva ha detto...

che genialata!!!

Anonimo ha detto...

preparati sabato, del resto li avevo adocchiati e continuavo ad adocchiarli insieme al quel piatto di cialda di pane. adottata cottura separata di involtini e mele+prugne, omesso succo di limone visto che la mela, appena affettata, cadeva in padella. caduto, in sostituzione, un sorso di vino bianco.
davvero buoni ma molto buoni.
raffaella

artemisia comina ha detto...

evviva! terremo presente il vino bianco!