sabato 4 marzo 2017

Gratin dauphinois con cavolfiore



da Artemisia

Jean-Michel Albert Carasso dà una ricetta di gratin dauphinoise, Alessia Morabito suggerisce di adottare cavolfiore e di unire parmigiano alla panna, io eseguo.

Fare un misto con panna fresca (2/3) e latte (1/3).  Salare, pepare, profumare con noce moscata, aggiungere abbondante parmigiano grattugiato.

Passare uno spicchio d'aglio sulle pareti di una pirofila, mettere un po' di panna/latte sul fondo, adagiare uno strato regolare di piccole fette sottili di cavolfiore crudo sul fondo, coprire con panna/latte. Continuare così fino a esaurimento del cavolfiore (ci devono essere almeno 3 strati).

Coprire abbondantemente con il resto di panna/latte e infornare a 160° per almeno 2 ore circa (io 2h e 20'; la prima parte del tempo ho coperto la teglia con un foglio di alluminio, poi ho scoperto).

Alla fine la superficie deve risultare ben gratinata.

Sul tavolo di Febbraio 2017. La cena improvvisata: spararsi, o approfittarne.



Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...