sabato 17 marzo 2012

Balouza di papaia e fragole



Di Artemisia.

Sbucciare e togliere i semi a una papaia, tagliarla a pezzi, frullarla finemente.

Versare in una pentola una tazza di maizena e, pian piano, mescolando, una di papaia frullata. Se verserete con calma il liquido continuando a mescolare, non verranno grumi. Aggiungere altre sette tazze di liquido; quando finirete la papaia, passate alla semplice acqua.

Adesso aggiungete una tazza di zucchero, mescolando sempre. Ora cuocete a fuoco basso, mescolando, finché il composto non velerà il cucchiaio (15’ circa).

Ora è la volta di mezza tazza con metà acqua di fiori d’arancio e metà acqua di rose. Altri cinque minuti di cottura, ed è fatta.

Appena il composto non è più incandescente, versarlo in otto coppette (o dodici se piccine), attendere che diventino fredde, quindi schiaffarle in frigo, coperte di pellicola, per qualche ora. Al momento di servire mettete in ogni ciotola due cucchiai di fragole tagliate a pezzi minuti che hanno marinato per qualche ora in acqua di rose (poca) e zucchero.

Se avete il bimby tutto sarà più semplice: schiaffate nel bimby invece che nella pentola, procedete esattamente come  sopra a velocità 6, temperatura 90 per 15 minuti, aggiungendo gli ingredienti come indicato e frullando alla massima velocità alla fine. 

Nel menu  Marzo. La cena dei due strudel: pesce sciabola e gamberetti, carciofi e asparagi 

Tutte le divagazioni AAA su questo amato dolce medio orientale.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...