domenica 7 giugno 2015

Cipolle in soufflé



 
Ovvero uno strato di cipolle novelle del tipo bianco e piatto, e sopra un composto da soufflé; era un pezzo che volevo provare un soufflé a strati.

Le cipolle le ho tagliate a metà, le ho messe in una teglia affiancate, e le ho cotte in forno con origano, sale, pepe nero e olio d'oliva.

Composto da soufflé: lessare quattro o cinque patate, sbucciarle, schiacciarle con lo schiacciapatate versandole in una pentola. Aggiungere mescolando, su fuoco basso, un paio di bicchieri di latte e finire con sale, un pizzico di noce moscata e una noce di burro che farete sciogliere. Quando tutto è amalgamato, avete finito la cottura. Aggiungere 100g di parmigiano grattugiato. Aggiungere uno a uno quattro rossi d’uovo, sempre mescolando. Adesso è il turno dei quattro bianchi montati a neve, aggiunti con garbo e mescolando da sotto in su per non smontarli.

Imburrate e cospargete di pan grattato un piatto da forno con i bordi alti, quello che i francesi chiamano plat sabot; capienza: un litro.

Mettetevi sul fondo le cipolle. Versatevi il composto da soufflé.

Mettete in forno già caldo, 200°, per mezz’ora; scoccata la mezz’ora, aprite e date una bottarella al soufflè per valutarne la consistenza; se la mossa che farà è ancora molto “liquida”, lasciatelo cinque minuti in più. Sappiate comunque che non lo volete di marmo, ma state solo valutando che l’interno sia molle ma non del tutto fluido.

Nel menu  Marzo. La cena dei due strudel: pesce sciabola e gamberetti, carciofi e asparagi

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...