sabato 23 giugno 2012

Giugno. La cena della più buona crostata di albicocche.



Giugno 2012. La cena della più buona crostata di albicocche. In quattro e sul terrazzo. L'entusiasmo è spropositato poiché enfatizzato dal successo di una crostata inseguita da tempo: una semplice, linda, onesta, incantevole crostata di albicocche; la cosa più difficile da pretendere. Sarebbe come dire: quella semplice crostata dorata, dolceacidula, perfetta, mangiata nell'Averon, su terrazzo che vagava come una zattera sulle ampie onde della piana lontana e immensa che affondava nella penombra serale; insegui insegui, questa non è quella, ma. C'aerano anche le Rape siriane sott'aceto, pure inseguite nel loro magnifico rosa e infine afferrate. Poi Faglioli in insalata come in Calabria, Peperoni calabri con pane e acciughe, Pollo al latte di cocco e curry verde, Pilaf di riso basmati, Insalata di fragole, pesche, menta glaciale, ciliegie.







Rape siriane sott'aceto  (il vero rosa lo vedete nella foto dove troneggia una fetta fotografata alla luce del giorno),

Pollo al latte di cocco e curry verde

Basmati pilaf,

Insalata di fagioli come in Calabria

peperoni calabri con pane e acciughe

Crostata di albicocche,

Insalata di fragole, pesche, menta glaciale, ciliegie.


2 commenti:

papavero di campo ha detto...

la cena dei colori, avresti fatto felice Cezanne o Pechstein..e anche me abbagliata da ciotole e "spasette" bellissime:-)

CorradoT ha detto...

Ma complimenti!!!!
Menu vario e superlativo :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...