sabato 30 settembre 2017

Pane uzbeko con le rape rosse.




Da Artemisia uzbeka; ho già fatto il Pomidorli Non. Pane uzbeko con il pomodoro  bellissimo, lucente, buono anche nei giorni successivi - l'ho tostato con ottimo esito - fatto con il succo di pomodoro. Ho pensato che sarebbe venuto bene anche con le rape rosse; ho provato e ho deciso che non smetto: il prossimo, con la zucca. Anche questo buono nei giorni successivi: resta fragrante e morbido, tanto che non l'ho tostato (anche se la tostatura di quello con il pomodoro era talmente perfetta da far pensare si potesse farlo proprio per tostarlo).




Pelare 5 rape rosse già cotte di media stazza, metterle a tocchi nel mixer; frullare molto finemente aggiungendo poca acqua, quanto basta perché diventino crema fluida.

Scaldare la crema di rapa in una pentola, aggiungervi 35g di burro, un cucchiaino di sale, uno di zucchero.

Far intiepidire, aggiungere una bustina di lievito disidratato.

(ho schiaffato tutto nel bimby: prima ho frullato finissimamente le rape con poca acqua, poi ho aggiunto burro e zucchero e ho scaldato, quindi ho fatto intiepidire e aggiunto il lievito, poi farina e sale e ho impastato).

Aggiungervi la farina00 che prende (circa 600g).

Dividere l'impasto in quattro parti, fare dei dischi, metterli su delle teglie coperte di carta da forno.

Imprimerli con il chakich, o chekich (una sorta di timbro pieno di aghi; in mancanza, con le punte di una forchetta).

Spennellare i pani con del rosso d'uovo battuto insieme a un goccio d'acqua; un'uzbeka spolvererebbe i pani con delle spezie o dei semi (ad es. sesamo e pepe; io non ho messo nulla).

Forno al massimo (220/250°) per 12/15'.

Vedi anche Monografie. Ricette Uzbeke di AAA


 






Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...