martedì 19 febbraio 2013

La parigina borgognona: un rustico napoletano francesizzato



Di Artemisia

Stavo meditando di fare una parigina, quel classico della rosticceria napoletana fatto di una base di pasta della pizza, poi pomodoro, mozzarella, prosciutto cotto e sopra pasta sfoglia.

Ma sarà stato il nome, sarà stata la tradizione di far fondere alcuni formaggi francesi dentro un guscio di pasta (vedi questa quiche) ho pensato di francesizzare la parigina napoletana.

Un po' di corsa, per uno spuntino.

Ho usato una parte della pasta della pizza e della pasta sfoglia fatte per la parigina napoletana allestita il giorno dopo.

Quindi: stendere la pasta della pizza in una teglia oliata (nel mio caso 22cm) cospargerla di epoisse affettato (mezzo) coprire con la pasta sfoglia, spennellarla di uovo battuto, fare una raggiera di tagli, cuocere per 30/35' in forno già caldo a 200°.

Si può fare meglio: rimboccando la sfoglia torno torno, come poi ho fatto il giorno dopo con la parigina napoletana. Le eviterà di ritirarsi in modo così irritantemente irregolare. Nel menu Febbraio 2013. Un piccolo pasto tra formaggi e verdure: gli ospiti sono arrivati


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...